i castelli di Ilaria

 Ilaria era piccina e nelle lunghe sere invernali il suo gioco preferito era costruire castelli con le carte da gioco. La tv non la interessava. Suo fratello Carlo, più grande di lei di ben cinque anni, dispettoso e un po' monello, le passava accanto e, se il "lavoro" era a buon punto, con un soffio glielo distruggeva, e scappava. Ilaria … Continua a leggere

Pensieri notturni.

    Non c'è esperienza, cultura, età che possano insegnarci della vita più di quanto la vita stessa, con  le sue variabili, non riesca a darci Sul palcoscenico delle vicende umane ciascuno ha la sua parte, la recita, la osserva dal di fuori; la vive da attore protagonista, da comparsa, da spettatore.E tuttavia ci sono delle situazioni, dei momenti che non … Continua a leggere